La Settimana del Buon vivere prosegue nella sua settima edizione, manifestazione nazionale sul benessere equo sostenibile dedicata all’incontro tra generazioni e culture; è occasione di reciproco confronto fra realtà del territorio e personalità di fama internazionale.

L’edizione 2016 de La settimana del Buon vivere vuole dare “un’idea di futuro” e vuole innescare il confronto tra coloro che nel mondo si interrogano su un possibile futuro sostenibile e quanti, nel nostro territorio, da tempo si adoperano quotidianamente e concretamente per dare alle nuove generazioni un futuro migliore.

Dal 24 settembre al 2 ottobre 2016 a Forlì e in Romagna ecco alcuni degli appuntamenti che stiamo curando in collaborazione con la direzione artistica.

Il 25 settembre Inaugurerà il festival L’attore romano Ascanio Celestini con “Racconti: Il piccolo Paese”  Mettendo  in scena un’ insieme di diverse microstorie comico-satiriche,facendo ridere ma allo stesso tempo  facendo anche riflettere su molte vicende riguardanti il mondo in cui viviamo.Tutte le storie sono come un una specie di concept album dove canzoni diverse raccontano un unico luogo. Ascanio Celestini in questa rappresentazione salirà sul palco senza scaletta, utilizzando la tecnica dell’improvvisazione.

Il 26 settembre, lo scrittore Erri De Luca dedicherà un incontro tratto dal suo ultimo libro “La Faccia delle Nuvole” monologo in cui viene descritto il Vangelo dei migranti con protagonista una famiglia di profughi composta da Miriam, Joséf e Yeshu (i nomi ebraici della famiglia sacra della Bibbia).

Il 27 settembre alle 21.30 ci sarà “Rock Bazar”. 

Attraverso i racconti dell’epoca d’oro del Rock, il giornalista radiofonico di Virgin Radio Massimo Cotto racconta il territorio.

“Centinaia di aneddoti esilaranti o commoventi, dove è difficile distinguere tra verità e leggenda, perché non è importante, in quel lembo di terra dove ogni storia ha diritto di cittadinanza, in quella striscia dove sesso, droga e rock and roll sono la Santissima Trinità.”

Rock Bazar accompagna ai racconti, la musica, per fare in modo che le storie abbiano la la loro colonna sonora. Soprattutto interviene una donna, come Cristina Donà, uno dei talenti più cristallini, duraturi e influenti emersi alla fine del millennio dalla scena musicale italiana. Una "incantautrice" che si è spesso confrontata in qualità di interprete con brani dei grandi della musica internazionale.

Il 30 settembre alle 21 ci sarà un intervento di Serena Dandini che porterà sul palco del complesso San Giacomo di Forlì, con la collaborazione di Adelaide Corbetta (the CIRCLE ITALIA) la sua esperienza per il progetto di THE CIRCLE e FOX LIFE “Questione di merito” che vuole smitizzare gli stereotipi femminili e i luoghi comuni riguardanti le donne.

Il 29 settembre alle 21.00 in scena sempre al San Giacomo Lella Costa e Marco Baliani, in veste di autori e attori presenteranno al pubblico forlivese “Il canto del nostro smarrimento” un racconto attraverso letture, visioni, confronti e digressioni, del  viaggio compiuto per arrivare a HUMAN, lo spettacolo  nato dall'urgenza di interrogarsi e interrogarci sul senso profondo della migrazione e dell'integrazione. 

Vi aspettiamo a Forlì, tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito salvo esaurimento posti

www.settimanadelbuonvivere.it

EVENTO FB https://www.facebook.com/events/1575757326067408/

Vuoi ricevere la nostra Newsletter per info su Eventi, Festival e Spettacoli?

 
Back to Top