E' in programmazione su Rai5 dal 24 giugno alle 21.15, la nostra ultima produzione IL PARADISO è PERDUTO. Mismaonda ha lavorato al casting, prodotto i contributi video e grafici con l'apporto di Ruvido Produzioni per le riprese degli incontri.

Un ciclo di incontri che si sono tenuti all'Auditorium Parco della Musica di Roma, e che vedono la partecipazione di Serena Dandini con la collaborazione ai testi e alla ricerca scientifica di Maura Misiti.

5 lezioni con Serena Dandini che si  ripropone di “coltivare” suggestioni attraverso delle conversazioni eccellenti. I testi e la ricerca scientifica hanno visto la collaborazione di Serena Dandini e di Maura Misiti. Cosa hanno in comune i giardinieri, gli economisti o gli scrittori che invitati in queste atipiche lezioni all’Auditorium? Semplice, sono tutti dei “coltivatori di sogni” che non si arrendono al pessimismo dominante e attraverso l’arte, la bellezza o la scienza, e naturalmente i giardini, cercano di farci ritrovare la strada per il nostro paradiso perduto.

…Noi dobbiamo scegliere il buono altrimenti ci estingueremo. I dinosauri hanno fatto l’errore di scegliere la corazza come protezione invece dell’intelligenza e per questo si sono estinti. Noi facciamo parte del mondo naturale e se non ci comporteremo da persone naturali finiremo con l’estinguerci. Per questo dobbiamo scegliere di diventare umani.” (Arthur Clarke, scrittore di fantascienza e scienziato, sceneggiatore di “2001 Odissea nello spazio” di Stanley Kubrick) Questa semplice deduzione di uno dei più grandi scrittori di fantascienza del ‘900 fa ancora fatica a trovare spazio nei piani economici dei governi mondiali. Eppure la maggioranza degli abitanti del pianeta, come recitano le statistiche, desidera oggi  una vita diversa, più vicina alla natura e ai suoi ritmi dimenticati.  La dittatura del Pil e dello spread ci ha fatto perdere di vista le ragioni per cui alla fine val la pena vivere. Una volta la costituzione americana parlava di diritto alla felicità per ogni singolo individuo, parola che in questi tempi cupi sembra appartenere a un’utopia impossibile, visto che è già un sogno se riusciamo ad arrivare alla fine del mese. Ma, come diceva già Robert Kennedy nel suo memorabile discorso del 1968,Il Pil non tiene conto della salute delle nostre famiglie, della gioia dei loro momenti di svago. Non comprende la bellezza della nostra poesia o la solidità dei valori familiari (…). Misura tutto, in breve, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta.” La domanda che ci poniamo è “Ma il nostro paradiso è perduto per sempre?” Secondo la scienziata indiana Vandana Shiva o il botanico Libereso Guglielmi, e tante altre menti eccellenti, un’inversione di rotta è ancora possibile e,  proprio oggi che le risorse della terra sono agli sgoccioli, forse si può spingere la politica a ridiscutere l’economia e il concetto di benessere personale e pubblico e ricominciare a considerare la nostra terra com’era una volta, ovvero un immenso giardino dell’eden. “Anche per i pensieri c’è un tempo per arare e un tempo per mietere” (Ludwig Wittgenstein).

Gli incontri:

SEMINARE IL FUTURO con  Serena DandiniLuigi ZingalesAndrea Baranes -

ALLA RICERCA DEI SEMI PERDUTI con Serena DandiniVandana Shiva Associazione Navdanja

QUANDO IL VERDE E' COMMESTIBILE con Serena DandiniLibereso GuglielmiMario TozziErica Barbiani

IL PARADISO RITROVATO con Serena Dandini Robert HarrisonVito Mancuso

IL POTERE DEL VERDE O IL VERDE DEL POTERE con Serena DandiniAlain BaratonMargherita D'Amico

 

Per vedere in streaming o le puntate già trasmesse e altre info click QUI

Vuoi ricevere la nostra Newsletter per info su Eventi, Festival e Spettacoli?

 
Back to Top