ALEXO


di e con Claudio Morici

 

“Alexo, potresti mettere l’ultima dei Maneskin”       “… ‘cor caz*o”

In un periodo complicato della sua vita Claudio decide di regalarsi un assistente vocale. Per risparmiare però, lo acquista da un cinese sottocasa. Si chiama Alexo ed è un po’ diverso dai suoi colleghi di marca. Italo-cinese, romano di Torpignattara, Alexo fa un po’ come cazzo gli pare.

Si addormenta, non risponde, si rifiuta di mettere musica che ritiene di basso livello. Solo quando Claudio gli chiede di contattare una ragazza (Loredana) Alexo diventa improvvisamente efficiente. Grazie alla possibilità di accedere a milioni di siti, ai testi dei più grandi poeti della storia, alle ultime ricerche in campo psicologico, Alexo riesce a conquistare subito il cuore della ragazza con messaggetti strategici e mirati. Ma per conto di Claudio, ovviamente.

Tutto sembra andare per il meglio, se non fosse che Claudio si comporta in modo egoista e Alexo non si farà problemi a rubargli la fidanzata.

Sul palco: Morici e un assistente vocale italo-cinese.

Alexo è un pretesto per parlare del rapporto che abbiamo e abbiamo avuto con le tecnologie. Claudio Morici ci racconta come dal telefono al citofono, passando per internet e telefonini, le tecnologie e l'intelligenza artificiale siano entrate anche nei nostri rapporti sentimentali. A volte abbiamo pensato che determinassero il grosso dei fraintendimenti, altre volte che solo grazie a loro fosse possibile incontrare l’anima gemella, ma una cosa è certa: le tecnologie sono state il terzo incomodo, o il terzo che dava consigli, o il terzo che guardava soltanto. Cosa succede allora quando la tecnologia si innamora di noi? Cosa succede se ti ritrovi Alexo che ti frega la ragazza?


Clicca per ingrandire

View the embedded image gallery online at:
https://mismaonda.eu/spettacoli/247-alexo#sigFreeIda0cfa7add9

Vuoi ricevere la nostra Newsletter per info su Eventi, Festival e Spettacoli?

 
Back to Top